Processi di rigenerazione urbana per

Spiriti Creativi

Rivoluzioneurbana

Il progetto “Spiriti Creativi” di INN Veneto

INN Veneto. Una community di talenti per il Veneto del 2030” è il progetto con cui la Regione del Veneto promuove la realizzazione di interventi sui temi dell’innovazione sociale e culturale e mira a riportare nel territorio veneto i talenti che negli ultimi anni hanno diffuso le loro capacità e le loro professionalità in Europa e nel mondo.

 

Processi di Rigenerazione Urbana per Spiriti Creativi nasce da INN Veneto con l’obiettivo di realizzare azioni a sostegno dello sviluppo creativo ed artistico del territorio compreso di Treviso e San Donà di Piave riportando in Veneto artisti trasferitosi all’estero che per qualche mese ritorneranno al paese d’origine con la mission di dare nuove idee e proposte concrete per la rigenerazione di alcuni luoghi del territorio attraverso varie forme artistiche (Musica, Land Art, Arte Relazionale, Video Art, Teatro di Strada e Street Art). In questi territori sono in atto, attraverso la creazioni di reti, interventi che possano dare vita a spazi ibridi in grado di coniugare produzione e fruizione creativa ed artistica, con altre funzioni legate al lavoro, all’innovazione sociale, all’inclusione sociale: in particolare su Treviso lo spazio interessato è quello delle ex fabbriche Pagnossin con il Progetto Opendream che vede il sostegno anche di imprenditoria locale; a San Donà di Piave si tratta della riqualificazione di spazi “vuoti” e in situazione di degrado ed abbandono.

La realizzazione di residenze per artisti, che si stanno rivelando sempre di più un’opportunità di cambiamento in quanto riescono a rispondere ad un desiderio di dialogo e confronto generalizzato, è il metodo di lavoro per rivitalizzare queste aree.

 

A San Donà di Piave l’amministrazione ha avviato, grazie al progetto City Centre Doctor – Urbact, un’esperienza unica nel Veneto attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini, in particolare giovani, per la risoluzione di problemi legati alla valorizzazione di spazi vuoti e degradati della città.

Con Processi di Rigenerazione Urbana per Spiriti Creativi continueremo a creare azioni di sostegno alla riqualificazione di quegli spazi vuoti attraverso arte e creatività, coinvolgendo gli studenti degli istituti superiori della città con Giffoni Experience, soggetti svantaggiati, referenti dell’Urban Local Group e artisti, creando residenze per artisti e attivando Masterclass di alto livello e laboratori artistici aperti al pubblico, project work sulla rigenerazione urbana, outdoor training ed eventi.

La call per artisti

Per la scelta degli artisti del progetto Processi di Rigenerazione Urbana per Spiriti Creativi a San Donà di Piave è stata indetta una Open Call Residenze Artistiche a San Donà di Piave.

La giuria composta da assessori del Comune di San Donà di Piave, da importanti associazioni di arte contemporanea, curatori e artisti, membri del comitato per la rigenerazione urbana di San Donà di Piave e dell’ente attuatore del progetto ha selezionato 5 artisti che hanno presentato progetti per San Donà di Piave sui temi della Land Art, Video Art, Street Art, Teatro di Strada e Arte Relazionale.

gliArtisti

Carol Rollo, “Abitare quotidiano” – Street Art

Carol Rollo è un’illustratrice che vive e lavora tra la Sardegna e Milano. Le sue collaborazioni includono clienti come il Corriere della Sera, Icon Design, Vanity Fair, Thompson&Reuters e molti altri. Esperta di editoria indipendente, tiene laboratori di fumetto, character design e street art.

Abitare Quotidiano. Cosa succede a San Donà mentre il tempo scorre? In questi murales alcuni elementi socio/culturali e naturalistici prendono vita e colore sulla parete, con l’obiettivo di mostrare agli abitanti la bellezza della quotidianità.
Protagonisti di questa serie di opere sono le diverse generazioni, gli spazi urbani, il fiume.

Salvatore Insana, “Corpo Urbano” – Video Art

Salvatore Insana porta avanti la sua ricerca tra arti visive, arti performative e altre forme di revisione dell’immaginario. Nel 2011 crea con Elisa Turco Liveri, coreografa e performer, il collettivo Dehors/Audela, con il quale ha dato vita a opere video-teatrali, performance di danza, film, installazioni urbane e indagini fotografiche.

Corpo Urbano, è un’opera tra video-arte e film-documentario, immaginando la città come un grande organismo vivente, un corpo organico fatto di voci, suoni, immagini, imprevisti incontri, passaggi di orizzonte: un collage collettivo nato in collaborazione con chi abbiamo avuto la possibilità di incontrare e conoscere, per attrazione o per curiosità antropologica.

Elisa Ferrari, “Segni” – Arte Relazionale

Elisa G. Ferrari è artista e dance maker attiva in Italia e Francia e assieme a Luca Zanellato, designer e visual artist, forma WAC – We Are Costellazioni la cui ricerca si inserisce nell’ambito delle arti visive e performative.
Focalizzandosi sulla relazione corpo/spazio la produzione di WAC si definisce in azioni e dispositivi che includono opere grafiche, installazioni e performance, in cui spesso di inseriscono azioni partecipate e pubblicazioni.

Con l’installazione Segni WAC prosegue la propria ricerca artistica fondata sull’analisi della complessa rete di correlazioni e permutazioni che si verificano tra l’essere umano, lo spazio e i suoi elementi costitutivi. Attraverso la relazione tra atto del guardare e scrittura, Segni invita gli abitanti di San Donà di Piave ad attivarsi per costruire nuove narrazioni, innescando processi di riappropriazione e trasformazione del contesto urbano.

Maria Chiara Cavazzoni Pederzini, “Alluvione” – Teatro di strada

Maria Chiara C. Pederzini è regista e direttrice artistica di Bestoj, associazione che si occupa di ricerca e sperimentazione teatrale. Nel 2017 è stata scelta fra i sei registi emergenti per la Biennale di Venezia.

Alluvione è uno spettacolo acquatico che parla del piangere, del morire, del fare arte e del fluire delle proprie emozioni profonde come lo scorrere di un fiume, dedicato e ispirato ad un grande attore e amico che non c’è più.

Matilde di Pietropaolo, “Spazi Sospesi” – Land Art

Le opere di Matilde di Pietropaolo sono ispirate dalla natura, ma si rivolgono all’essere umano che desiderano avvicinare all’intelligenza astratte delle potenze ancestrali. I suoi lavori sono concepiti come dispositivi di esperienza, protagonisti ricorrenti l’acqua, l’aria e la luce.

Spazi sospesi è una scultura abitabile ecosostenibile che verrà installata su uno degli alberi che crescono lungo la riva della Piave Vecchia. Su di essa le persone potranno salire e sostare sospese a fruire la calma emanata dall’antico fiume.

gliEventiCreativi

Venerdì 5 luglio nello spazio mostre Battistella di San Donà di Piave si è tenuta la presentazione dei vincitori della  Open Call Residenze Artistiche a San Donà di Piave, parte del progetto Processi di rigenerazione urbana per Spiriti Creativi creato da Forcoop Cora Venezia e......

Domenica 6 ottobre 2019 nel padiglione delle associazioni della Fiera del Rosario di San Donà di Piave si è tenuto l'evento di presentazione delle Residenze Artistiche San Donà di Piave del progetto "Processi di Rigenerazione Urbana per Spiriti Creativi" finanziato da INN Veneto....

Sabato 12 ottobre 2019 nella Galleria Bortolotto, una delle aree da rivitalizzare della Città di San Donà di Piave, c’è stata la presentazione di Alluvione, la performance teatrale ideata dall’artista Maria Chiara Cavazzoni Pederzini con l’associazione Bestoj, parte delle Residenze Artistiche San Donà di Piave......

ll 30 ottobre al Cinema Teatro Don Bosco di San Donà di Piave c'è stata la prima proiezione di Corpo Urbano, l'opera di Salvatore Insana in collaborazione con Elisa Turco Liveri del collettivo DEHORS/AUDELA che ha partecipato alle Residenze Artistiche del progetto "Processi di Rigenerazione Urbana per Spiriti Creativi" di Forcoop CORA Venezia e finanziato da INN Veneto....

L’8 novembre nella corte del Centro Culturale Da Vinci, Elisa Ferrari e Luca Zanellato del collettivo WAC – We Are Costellazioni hanno presentato la loro opera di Arte Relazionale pensata per San Donà di Piave. SEGNI è un’installazione . Con Segni WAC prosegue la propria......

L’8 Novembre in occasione dell’inaugurazione dell’installazione di arte relazionale “Segni” Chiara Vitali, esperta d’arte contemporanea e membro del Comitato Àncora per la rigenerazione urbana di San Donà – ha tenuto per la cittadinanza una Masterclass che ha approfondito vari aspetti del rapporto tra produzione artistica......

NuoveChanceperGiovaniSpiritiCreativi

È un’attività formativa pensata e rivolta ad un gruppo di ragazzi indicati dai Servizi Sociali dell’ULSS 4 Veneto Orientale di San Donà di Piave e dal Centro Il Nocciolo di Jesolo necessaria a formare un buono spirito di gruppo, a sviluppare un senso critico rispetto al percorso del progetto, a intervenire sui livelli motivazionali.

La progettazione dei manufatti e la supervisione dei lavori è stata affidata agli artisti selezionati dalla Call. Per ogni tipologia di manufatto scelto (foto, legno, vetro, riciclo, murales…) verranno realizzate delle mini pillole formative e poi il laboratorio pratico.

Laboratorio di Street Art con Carol Rollo

Alcuni ragazzi del Centro Il Nocciolo di Jesolo con l’illustratrice Carol Rollo hanno dipinto un muro del centro ispirandosi a Mondrian e scoprendo competenze e talenti grazie all’arte nelle sue diverse forme.

Laboratorio di fotografia con Salvatore Insana

Salvatore Insana ha tenuto un corso di fotografia ai ragazzi seguiti dai Servizi Sociali dell’ULSS 4 Veneto Orientale e mappato i luoghi della città di San Donà di Piave da conoscere meglio e valorizzare secondo le direttive del progetto Processi di Rigenerazione Urbana per Spiriti Creativi.

Laboratorio di handmade manifesto con Elisa Ferrari

Laboratorio di handmade manifesto tenuto dall’artista Elisa Ferrari assieme a Luca Zanellato di WAC – We Are Costellazioni con i ragazzi seguiti dai servizi sociali dell’ULSS 4 Veneto Orientale di San Donà di Piave. Usando ritagli di libri e giornali vecchi i ragazzi hanno creato manifesti handmade ragionando sul concetto di “guardare”.

Laboratorio di danza con Maria Chiara Cavazzoni Pederzini

I ragazzi del Centro Il Nocciolo di Jesolo hanno partecipato al laboratorio di danza dell’artista Maria Chiara C. Pederzini  sul tema della “libertà”.

Laboratorio di Land Art con Matilde di Pietropaolo 

Brainstorming, team building, progettazione e realizzazione in modellino della città dei nostri sogni con i ragazzi del Centro Il Nocciolo e l’artista Matilde Di Pietropaolo

GallerieVidussiRigenerate

È nell’ottica della riqualificazione urbana e dell’innovazione sociale, che la collaborazione tra Forcoop CORA Venezia, capofila del progetto che vede la partnership del Comune di San Donà di Piave,  si è dato avvio ad una collaborazione con l’UOC Infanzia e Adolescenza dell’ULSS Veneto Orientale di San Donà di Piave che ha portato al coinvolgimento di giovani talenti artistici, protagonisti del processo di valorizzazione della città, nella realizzazione di due coloratissimi murales nelle Gallerie Vidussi, in pieno centro cittadino.

Le due opere sono ideate da Federico “Kiko” Codognotto, artista sandonatese già impegnato in precedenti opere di street art in città.

Entrambi i progetti sono state realizzati con l’importante contributo di alcuni ragazzi che, attraverso l’attività di gruppo e lo sviluppo di abilità manuali e operative, hanno modo di sentirsi attivi  nella realizzazione di un progetto che restituisce alla comunità uno spazio più bello, fruibile e sicuro.

Grazie a  questa esperienza inoltre si è potuto dare ai ragazzi la possibilità di comprendere e sperimentare il concetto di capacità sociali e relazionali, come occasione di arricchimento personale, e come bagaglio di conoscenze utili al fine di un possibile sbocco occupazionale.

Traumatropio 

Traumatropio, sintetizza le caratteristiche bellezze della città: il ponte rappresenta il fiume Piave, il canottiere la forza, Woody il sogno, ecc.

Avatar

Avatar rappresenta la sei personalità differenti, dei ragazzi e dell’artista, riprodotte in un disegno composto da rigide geometrie destinate a creare 6 volti, gli avatar.

Diconodinoi

Dovesiamo

Galleria Vidussi, 9 – San Donà di Piave

Forcoop Cora Venezia, ente di formazione accreditato dalla Regione del Veneto, è partner del progetto INN Veneto da cui nasce “Processi di Rigenerazione Urbana per Spiriti Creativi”. Dal 1990 promuove una concezione dell’Orientamento quale strumento principale di rafforzamento della consapevolezza delle persone rispetto ai cambiamenti e alla presa in carico di una progettualità attiva rispetto a sé e rispetto alle richieste del contesto di riferimento.

Segui i nostri progetti nei nostri social